S. Maria degli Angeli e dei Martiri Chiesa di Stato

Quando Pio IV incaricò Michelangelo nel 1560 di costruire Porta Pia tutto poteva immaginare meno che proprio da sopra di essa, trecentodieci anni dopo, il 20 Settembre 1870, un suo successore, chiamatosi Pio come lui, avrebbe fatto sventolare la bandiera bianca, che poneva fine all'antico Stato Pontificio.

Ma se è vero che attraverso la breccia di Porta Pia gli Italiani entrarono in Roma per farne la Capitale d'Italia, è pur anche vero che essi scelsero fra tante chiese proprio quella di S. Maria degli Angeli, edificata da Pio IV, quale chiesa dello Stato Italiano. Basti ricordare:

  1. Il matrimonio celebrato in questa chiesa il 24 Ottobre 1896 tra Vittorio Emanuele III ed Elena di Montenegro

  2. Il primo solenne Te Deum di ringraziamento per la Vittoria il 4 Novembre 1918 

  3. La Solenne Benedizione alla salma del Milite Ignoto il 2 Novembre 1921 

  4. La grandiosa cerimonia del 4 Novembre 1922

  5. La Benedizione della nuova immagine in mosaico della Madonna ricollocata a Porta Pia il 4 Ottobre 1936

  6. Le tombe di Armando Diaz, Thaon De Revel, Orlando

e moltissime altre funzioni che lo Stato ha voluto celebrare in questa chiesa. 

Se Porta Pia ricorda la fine del potere temporale dei Papi, S. Maria degli Angeli ricorda l'inizio e la continua formazione dell'unità spirituale d'Italia. 

Nel Centenario di Roma Capitale d'Italia una lapide fu inaugurata a ricordo dei lavori, che sono stati eseguiti dallo Stato Italiano, per tenere sempre alto il prestigio storico di questa Chiesa.

Page made by Big Ben - All rights reserved - Questa pagina è stata aggiornata il  18-04-2019  alle  13:51:35